mercoledì 3 maggio 2017

FORTETO: MIUR VIETI COLLABORAZIONE CON LE SCUOLE

Oggi è stata diffusa la notizia dall'emittente fiorentina Lady Radio sulla recente partecipazione di due ragazzi del liceo Giotto Ulivi di Borgo San Lorenzo ad uno stage al Forteto. C'è un sottobosco che ancora oggi sostiene, aiuta, copre le attività di una realtà che non dà alcuna garanzia dal punto di vista della discontinuità con il passato: fino a che non sarà deciso il commissariamento il Ministero dell'Istruzione deve vietare alle scuole statali la possibilità di collaborare con la cooperativa il Forteto. E la stessa cosa devono fare le altre istituzioni locali che hanno la responsabilità degli istituti scolastici.

Si tratta di un fatto gravissimo che ci fa capire quanto sia necessario ancora tenere alta l'attenzione sulla vicenda: questi ragazzi hanno svolto un'attività lavorativa in una realtà dove ancora oggi operano, e in alcuni casi vivono, quasi tutti i condannati e fedelissimi di Fiesoli. 

Ad oggi in Consiglio regionale della Toscana non sono mai arrivati i contratti d'affitto della cooperativa di coloro che, fra questi, vivono ancora al Forteto e che secondo quanto emerso durante i lavori della Commissione d'inchiesta venivano ospitati a titolo gratuito, senza alcun introito per la cooperativa. Ed è solo uno fra i fatti che legano la realtà attuale con quella che è stata una vera e propria setta. 

E' vergognoso che le istituzioni continuino a girarsi dall'altra parte, il governo e la maggioranza Pd che stanno facendo muro contro il commissariamento della struttura e l'istituzione della Commissione d'inchiesta parlamentare si stanno assumendo responsabilità gravissime.