giovedì 11 agosto 2016

Bretella Fantasma: alla Regione restituiti solo 1,2 milioni, in fumo gli altri 30


La vicenda era già di per sé incredibile, di quelle che fanno incazzare. Parliamo della Bretella "fantasma" Prato-Signa, che sarebbe dovuta essere realizzata nel 2010, e per cui la Regione Toscana ha speso circa 30 milioni di euro. L'opera non è mai stata realizzata, non una sola pietra è stata posata, ma i soldi sono spariti. E nessuno paga: né i politici, né i costruttori, i cui reati sono recentemente finiti in prescrizione. (leggi qui).

Così abbiamo chiesto alla Regione che fine hanno fatto quei soldi, che il presidente Enrico Rossi aveva giurato che avrebbe riottenuto. La risposta dell'assessore Ceccarelli è stata sconcertante: dei 30 milioni di soldi pubblici spesi per la Bretella 'fantasma' Lastra a Signa-Prato, la Regione Toscana ha riottenuto indietro dal consorzio Sit, formato fra gli altri dalla Btp di Riccardo Fusi, Coestra e Consorzio Etruria, soltanto 1.250.000 euro.

martedì 9 agosto 2016

Un centro per clandestini a Peretola è da folli.

A Firenze arriva un nuovo centro di accoglienza per immigrati: indovinate dove pare abbiano deciso di aprirlo? Ma a Peretola, ovviamente, nella stessa zona dove da tempo denunciamo il totale abbandono da parte dell'amministrazione comunale. 
Peretola, Brozzi, Quaracchi e le Piagge sono diventate la discarica della città. 

In quella stessa zona dove abbiamo organizzato numerose iniziative per chiedere il rispetto della legalità contro le occupazioni degli edifici, le baraccopoli abusive, il degrado, la criminalità, i furti, l'insicurezza, lo spaccio e gli inquinamenti di ogni tipo. 
La stessa zona in cui passano gli aerei sopra la testa fino a far tremare i vetri e che dista poche centinaia di metri dall'inceneritore di Sesto.

venerdì 5 agosto 2016

Versamenti anomali nel fosso alle Piagge


Sono giorni che i cittadini residenti alle Piagge, quartiere 5 di Firenze, segnalano alle autorità comunali un versamento di sostanze anomale nel fosso fluviale che attraversa il quartiere, ma per adesso nonostante le segnalazioni dei cittadini a Comune e Quartiere non ci sono state dall'amministrazione risposte sulla  eventuale pericolosità della sostanza verde che ha imbrattato l’acqua del canale.

Ho provveduto a contattare il Direttore di Arpat per segnalarLe la questione chiedendo un intervento urgente in loco per scongiurare la pericolosità della sostanza e soprattutto valutare le misure cauzionali da mettere in atto a salvaguardia della salute pubblica.

sabato 30 luglio 2016

Una nuova fase per Fratelli d'Italia


L'ex centrodestra non esiste più. Nella costruzione del futuro sono settimane di movimento. Sia Forza Italia che la Lega si interrogano sulla propria linea politica futura e credo che anche per noi di Fratelli d'Italia sia arrivato il momento di iniziare a immaginare una nuova fase. E' giusto pensare di ridisegnare "senza paura", come ci piaceva tanto dire, i nostri confini. Anche valorizzando ulteriormente l'esperienza di Terra Nostra.

I più popolari del mese